La Uiv sceglie Grosseto per un convegno sulla riforma della Pac: “futuro del vino italiano, aggiornamento normativo e prospettive”.

0

Il Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana, in collaborazione con i Consorzi del Montecucco e del Morellino, ospita una delegazione dell’Unione Italiana Vini per discutere di Politica Agricola Comune con un convegno sul tema: “La riforma della PAC – Politica Agricola Comune – e il futuro del vino italiano: aggiornamento normativo e prospettive”.

L’appuntamento – che è gratuito e si rivolge a tutti i produttori e ai tanti interlocutori coinvolti nel settore vitivinicolo – è per il giorno 12 Luglio, dalle ore 10.30, presso la nuova sede del Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana (in Via Giordania, 227) che, in collaborazione con i Consorzi del Montecucco e del Morellino di Scansano e della SISTEMI Spa, sostiene l’iniziativa e invita a partecipare numerosi.

Dal 1985 l’Unione italiana Vini è l’Associazione di rappresentanza più importante delle imprese italiane del vino: le 500 Aziende aderenti – con oltre 150.000 viticoltori – producono più del 50% del fatturato italiano di vino e l’85% del fatturato export di vino italiano. Grosseto è stata proprio scelta dall’Unione Italiana Vini come location per affrontare tematiche di grande interesse per il settore con un particolare approfondimento in merito al negoziato della riforma della Politica Agricola Comune, una delle politiche comunitarie di maggior importanza, che vede all’orizzonte nuovi obiettivi – economici, ambientali e territoriali – e strumenti di implementazione. Si andranno ad approfondire argomenti strategici: dall’opportunità di utilizzo dei vitigni ibridi – più resistenti alle malattie o alle avversità atmosferiche – per la produzione di vini DOP e IGP, alla possibilità di autorizzare la produzione di vino senza alcool con l’obiettivo di conquistare nuovi mercati, fino alla revisione del sistema di autorizzazione all’impianto di vite. Ma si parlerà anche di molto altro, come per esempio delle nuove disposizioni in materia di controllo
e certificazione dei vini DOP e IGP a seguito dell’emanazione del decreto attuativo della legge 238/2016. E’ davvero un’occasione utile per confrontarsi e raccogliere le molte informazioni in merito ai tanti cambiamenti a cui sta andando incontro il settore.

Il programma della giornata prevede:

Saluti di benvenuto

Federico Terenzi, Presidente AGIVI – Consigliere e rappresentante di Unione Italiana Vini

Francesco Mazzei, Presidente del Consorzio Tutela Vini Maremma Toscana

Rossano Teglielli, Presidente del Consorzio Tutela Morellino di Scansano

Claudio Tipa, Presidente del Consorzio Tutela Montecucco

Ore 10:45: Aggiornamento del negoziato della riforma della PAC: le nuove prospettive per il settore vitivinicolo

Nicola Tinelli, Policy Officer – Unione Italiana Vini

Ore 11:30: Il ruolo del software gestionale aziendale nel nuovo quadro normativo.

Massimo Marietta, Responsabile Sviluppo Enologia della SISTEMI S.p.A.

Ore 11:50: Il decreto attuativo in materia di controllo e certificazione dei vini DOP e IGP: le nuove disposizioni in applicazione della legge 238/2016

 

Oreste Gerini, Direttore Generale della prevenzione e del contrasto alle frodi agro- alimentari – Dipartimento dell’Ispettorato centrale della tutela della qualità e della repressione frodi dei prodotti agroalimentari

Per partecipare e informazioni: eventi@uiv.it

www.consorziovinimaremma.it

Leave A Reply