Wine&Veg – Le ricette vegetariane per le feste

0

Sorprendere e rendere felici parenti e amici vegetariani non è mai stato così semplice

Ogni anno la stessa storia. Avete vegetariani in famiglia e non sapete cosa cucinare per offrire anche a loro un pranzo o una cena degni di questo nome, soprattutto durante le festività. In questa puntata vedremo con Paola due ricette veloci e sfiziose, da portare in tavola sia durante le feste, sia nella vita di tutti i giorni.
1) Parmigiana di zucchine
2) Tortino di patate

Parmigiana verde di zucchine al pesto di basilico e granella di nocciole

Ingredienti:

  • circa 1kg di zucchin
  • fiori di zucca (facoltativo)
  • pesto di basilico
  • ricotta
  • 40 g circa di Parmigiano reggiano
  • 2 Mozzarelle
  • nocciole
  • olio evo
  • sale pepe q.b.
  • basilico

Procedimento:

Tagliate le zucchine a fettine sottili per il lungo, preparate una pastella con acqua farina e sale, quindi inzuppate le fette e cuocetele al forno, oppure scaldate abbondante olio e friggetevi le zucchine e i fiori se li avete a disposizione; sfornateli o scolateli quando saranno dorati, appoggiateli su un foglio di carta assorbente e salateli leggermente. In una pirofila sistemate le zucchine, a strati, alternandole con ricotta mescolata al pesto, mozzarella tritata, formaggio e granella di nocciole. Infornate a 180° per 20-25 minuti.

Tortino di patate e gorgonzola al profumo di zenzero

Ingredienti:

  • 3 patate grandi
  • gr 50 di gorgonzola dolce
  • una scamorza
  • 2 cucchiai di grana grattugiato
  • sale
  • pan grattato
  • zenzero fresco

Procedimento:

Lessate le patate con la buccia, lasciatele un poco raffreddare, eliminate la buccia e schiacciatele. Trasferite le patate in una ciotola, unite olio, la scamorza tritata e il gorgonzola a dadini, il grana, un pizzico di sale e lo zenzero grattugiato. Mescolate bene, ungete una pirofila da forno con un po’ di burro e versate il composto di patate. Cospargete la superficie con il pan grattato e cuocete in forno a 200° per 20 minuti circa. Servite il tortino di patate e gorgonzola caldo.

Il nutrizionista Giulio Maria Ranalli

“Gli alimenti principali di queste ricette sono le zucchine e le patate; entrambi sono dei vegetali e per questo motivo sono fonte importante di fibre, vitamine, minerali ma, mentre le zucchine apportano pochissime calorie (per circa il 95% sono infatti composte da acqua e possiamo considerarle un alimento dietetico), le patate (che hanno anch’esse una buona percentuale di acqua, circa l’80%)  hanno anche un 20% di carboidrati principalmente sotto forma di amido, per cui devono essere considerate un alimento al pari della pasta o del pane  e non un contorno come invece la nostra tradizione locale vuole.

Abbiamo poi anche il gorgonzola, un formaggio erborinato dal sapore molto intenso, grasso ma non troppo, fonte di vitamina A e di alcune vitamine del gruppo B. Pensate, inoltre, che nel Medioevo si usava il gorgonzola per curare i disturbi gastrointestinali, e in particolare la costipazione. Questi benefici a quanto pare sono dovuti alle muffe e ai fermenti lattici indispensabili per la sua produzione. Abbiamo poi del basilico, del pepe e dello zenzero; una delle spezie che preferisco è appunto lo zenzero, una radice orientale utilizzata in cucina per dare ai cibi un sapore diverso, anche leggermente piccante. Il rizoma, ovvero la radice, possiede una notevole azione anti-emetica e anti-piretica, dunque possiamo dire: una spezia da 10 e lode”.

Il sommelier Francesco Properzi Curti

“Per le festività natalizie Paola ci ha suggerito due piatti: il primo, particolarmente saporito e strutturato, è caratterizzato da una tendenza dolce data dalle mozzarelle, dalle zucchine e dai fiori di zucca, e dall’intensità e dalla persistenza del parmigiano reggiano. I primi alimenti ben si abbinano ad un vino di buona acidità, mentre il parmigiano, profumato e durevole, con un vino di corpo intenso e dal gusto persistente. Il secondo piatto ha la tendenza dolce delle patate, delle mozzarelle e del pan grattato, la succulenza, l’aromaticità e i profumi tenaci del gorgonzola dolce e del grana oltre alla nota speziata dello zenzero. Per entrambi i piatti abbinerei il Pecorino Quattro Venti delle Cantine Torri del Colli Aprutini che è di corpo, intenso, persistente e dotato della giusta alcolicità”.

Leave A Reply